Guaina o tegola canadese?

Coperture
1/05/2019

Ci siamo accorti che quando si parla di guaine e tegola canadese, alcuni nostri clienti hanno le idee un po’ confuse e non sempre conoscono la differenza tra un prodotto e l’altro

Qui, quindi, cercheremo di darvi alcune informazioni di base che speriamo vi possano aiutare quando dovrete scegliere un prodotto piuttosto che l’altro. 

Innanzitutto precisiamo che esistono diversi tipi di guaina che hanno funzioni assai diverse tra loro, quindi bisogna fare attenzione!

Guaine adesive o a fiamma

La prima grande distinzione che possiamo fare sulle guaine è tra quelle “adesive”  e quelle “a fiamma”. 

Le guaine adesive sono le più semplici da posare in quanto, come suggerisce il nome, autoadesive. 
L'adesivo, però, diventa non performante a temperature inferiori ai 15°C, in tal caso sarà necessario riscaldare la superficie dove andrà posata la guaina con un cannello.

Le guainea fiamma” sono, invece, adatte a qualsiasi temperatura in quanto prima di posarle sarà sempre necessario scaldarle con un apposito cannello a gas. 

I diversi tipi di guaina

Concentriamoci adesso, sulle sole guaine adesive (che, comunque, il più delle volte hanno un corrispettivo tra le guaine a fiamma).

In commercio esistono svariati tipi di guaine, ognuna con la propria funzione e destinazione d'uso. Vediamo, di seguito, le più comuni:

placehold

Guaina da sottocoppo

Essendo, come dice il nome, da sottocoppo, questa guaina non è fatta per restare esposta agli agenti atmosferici per lunghi periodi, andrà sempre coperta.

Non è quindi utilizzabile come ultimo strato di copertura per pergole o casette. 

Guaina liscia 

E' quella che si usa sui tetti in aggraffato o come I° strato nei terrazzi. 

Anche questa dev’essere sempre coperta, ma, a differenza della precedente, essendo liscia può essere coperta anche da una guaina ardesiata o dalla tegola canadese.

placehold

Guaina ardesiata colorata rossa o verde

Si tratta della classica guaina che si posa solitamente sopra pergole e casette. 

Grazie alla sua composizione può essere esposta a sole ed intemperie senza ulteriori protezioni ed è perfettamente impermeabile.

Non ha bisogno di particolari pendenze, garantisce lo scolo dell’acqua anche su superfici quasi piane.

La tegola canadese

Simile, ma non uguale, alla guaina ardesiata è la tegola canadese.

Il materiale è lo stesso, quindi impermeabile e adatto all'esposizione agli agenti atmosferici ma l'aspetto è diverso.

Si tratta, infatti, di fogli da sovrapporre a forma, per l'appunto, di tegola.

placehold

Diversamente dalla guaina, però, la tegola canadese ha bisogno di una pendenza di almeno il 15% per essere utilizzata, in quanto pendenze inferiori non garantirebbero un corretto scolo dell’acqua. 

La tegola canadese va fissata con i chiodi

L’unica eccezione è nel caso in cui venga posata sopra la guaina liscia. In questo caso non va assolutamente fissata con i chiodi, in quanto comprometterebbe la tenuta dello strato sottostante, ma va posata “a fiamma”. 

Condizione imprescindibile per la posa sia di guaine che di tegola canadese è che il fondo su cui si andrà ad applicare sia perfettamente pulito ed asciutto in modo da evitare bolle d’aria e garantire quindi un incollaggio perfetto. 

A breve un approfondimento su come si posa la guaina a fiamma e quella adesiva.

Condividi su: