La manutenzione delle pergole in legno

Pergole e casette | Impregnanti & Co. | Come fare a
18/12/2019


 

 


  






E' sempre più facile vedere nei giardini delle case pergole e posti auto in legno.

Semplici tettoie, facili da costruire, che non disturbano il design del giardino e che offrono una valida soluzione all'assenza di garage o box auto.

Le pergole in commercio, solitamente sono realizzate in abete, massiccio o lamellare, eventualmente trattato in autoclave.

Noi, ad esempio, realizziamo unicamente travi in abete lamellare che, a scelta del cliente, può essere preventivamente impregnato in autoclave.

Il fatto che il legno sia trattato in autoclave, però, non è sufficiente nel lungo periodo. 

Il legno ha bisogno di cure ed attenzioni periodiche che siano in grado di garantire il mantenimento delle caratteristiche tecniche di base.

In accordo anche con quanto suggerito dalla Federlegno, vi diamo qualche consiglio per una manutenzione annuale in grado di proteggere il vostro pergolato e quindi il vostro investimento.


1. Controllare che non ci siano ristagni d'acqua, né all'interno della struttura, né alla base dei pilastri d'appoggio.

Per evitare quest'ultimo problema noi suggeriamo sempre di utilizzare porta pilastri aperti e con un rialzo interno che permetta al trave di non essere a diretto contatto con il suolo.

In questo modo il trave non resterà a lungo a contatto con l'acqua ed essendo areato asciugherà in fretta evitando marcescenze e muffe.

Con questa premessa gli unici portapilastri che noi ci sentiamo sconsigliare sono quelli che vanno interrati e quelli a bicchiere.


2. Pulire i possibili accumuli di detriti, quali foglie, vegetazione, terra, sia sulla struttura che alla base dei pilastri.

Certamente avere pilastri rialzati ma coperti da foglie e terriccio è totalmente inutile.

I pilastri rialzati e aperti hanno, infatti, il vantaggio di permettere una corretta areazione della trave.


3. Controllare lo stato di ossidazione degli elementi metallici ed eventualmente sostituirli

E' importante utilizzare sempre viti zincate realizzate con acciaio di buona qualità.

Noi, per questo motivo, da anni utilizziamo viti per legno della Rothoblaas realizzate in acciaio al carbonio con zincatura galvanica bianca. Si tratta di un acciaio ad elevata duttilità ed alta resistenza. Tra le nostre preferite le HBS e le TBS

Recentemente hanno inserito a catalogo anche delle viti (le HBS + EVO) con uno speciale rivestimento revodip che migliora ulteriormente la resistenza alla corrosione.


4. Controllare lo stato del trattamento protettivo

Il trattamento protettivo andrà ripetuto con cadenza annuale per i primi due anni e poi successivamente con cadenza triennale, previa asportazione di eventuali parti di trattamento residue o polvere e sporcizia. 

Le scadenze sono, ovviamente, non vincolanti. Dipenderà, infatti dall'esposizione e dalle condizioni climatiche a cui è esposta la pergola.

Noi utilizziamo i prodotti della Koralan, nello specifico l'Holzöl Spezial, un impregnante completo che non solo protegge da muffa e azzurramento, ma anche dagli agenti atmosferici e dai raggi UV.

In un precedente articolo (di cui trovate il link tra gli articoli consigliati) abbiamo spiegato cos'è l'impregnante e perché va sempre accompagnato ad una finitura.


Consigliamo inoltre, appena comperato il pergolato, di trattarlo con un olio specifico per esterni, come il nostro Holzöl, che, mantenendo grasso il legno, evita le screpolature e ne preserva il colore.

In questo caso, per i trattamenti successivi, non sarà più necessario utilizzare l'impregnante, ma sarà sufficiente l'olio che ha il vantaggio di venire assorbito dal legno e quindi non sarà necessario scartavetrare le travi prima di dare una nuova mano di prodotto.

Ricordiamo che i lati maggiormente esposti a intemperie e sole saranno quelli che avranno maggiore necessità di essere protetti.


Come potete vedere si tratta di controlli semplici e veloci che però, se fatti attentamente e con cadenza periodica, vi garantiranno una buona conservazione e quindi una lunga durata del vostro pergolato.

Condividi su: